L’autunno è sicuramente la stagione per vivere e scoprire la fotografia a pieno grazie alle sue innumerevoli sfumature di colore. Con la sua ampia gamma di colori infatti, l’autunno ci regala una ricca tavolozza di marroni, rossi, gli accenni di giallo e tutte le sfumature dei verdi.

La fotografia in autunno ha molto da offrire al fotografo.

Il luogo dove scattare “E ‘tutto”, dice il fotografo di natura Rod Planck, che ci tramanda una grande tradizione di foto tipicamente autunnali. Opportunità di immagine e di ispirazione generale del colore in tutte le sue forme. Se stai pensando di mettere a fuoco una fotografia con i colori dell’autunno, o semplicemente trascorrere un giorno o due per trasportare le tonalità della stagione, Rod propone tre grandi regioni da considerare: gli stati del New England; le Montagne Rocciose del Colorado. Ma anche in Italia non siamo da meno, come qualità di paesaggi. Immaginiamo il veneto, la toscana e in particolare l’abruzzo dove troviamo il parco nazionale.

Il Parco Nazionale d’Abruzzo, ricoperto di boschi di faggio per i 2/3 della sua superficie, durante la stagione autunnale si tinge di spettacolari variazioni sul giallo, arancione e marrone. I dintorni di Pescasseroli diventano particolarmente suggestivi. Il valico di Gioia Vecchio, la Val di Rose, la Valfondillo, la Camosciara, Forca d’Acero, il fiume Sangro, il paesino di Opi, solo per citarne alcune, sono mete turistiche e fotografiche d’eccezione. Ecco un paio di foto eccezionali riprese proprio li.

Caleidoscopio, Abruzzo

In questa doppia esposizione la luce che filtra tra i rami del bosco crea suggestive macchie dorate. Le foglie gialle sfocate sembrano accendersi sulle linee scure dei tronchi del faggi in controluce.

Luce
Non tutte le cose devono essere, o dovrebbero essere, fotografate in sole pieno. In autunno, la luce del sole è auspicabile solo a metà giornata, nelle ore centrali. Un giorno nuvoloso è anche meglio, perché puoi scattare tutto il giorno e in secondo luogo perché la luce è morbida e perfetta.

Ma attenzione non “coperto” solo leggermente nuvoloso il che significa che l’intensità del colore non diminuisce. Infatti, proprio  i colori dell’autunno sono colori saturi, e contrastano bene con una giornata grigia. Mentre un po ‘di cielo grigio va bene nella tua foto, ricordatevi di evitare distese di cielo bianco poco interessante. Quello che proprio l’ideale è la copertura nuvolosa illuminata dalla luce del sole;

Esposizione

A prescindere dal sole o dalle nuvole, controlla l’istogramma per assicurarti che non vengano ritagliati i punti culminanti. Dai un occhio al monitor LCD per vedere che cosa stai ottenendo e dai qualche compensazione dell’esposizione se hai bisogno di aumentare o diminuire la saturazione.

Un altro suggerimento per l’esposizione: “La copertura di nuvole” ti darà meno luce e perché stai fotografando paesaggi, in genere non vuoi sacrificare profondità di campo aprendo l’apertura, quindi suggerisco di aumentare l’ISO per mantenere la tua profondità campo in una buona impostazione, mantenendo una velocità ottimale dell’otturatore.

Questa foto scattata sempre nel parco nazionale dell’Abruzzo ci regala una grande quantità di colori. La vegetazione cambia aspetto secondo l’altitudine. Nelle zone collinari si apprezzano i boschi di rovere e castani, e le colture della zona sub-montana. Più in alto, il territorio è dominato da estese foreste di faggi, larici e abeti.

Supporto

Ti consiglio l’uso un treppiede per tutto, quindi la velocità dell’otturatore non è di solito un problema.

Elevazione

Una delle cose che ti darà un senso della distesa di un’area e il colore che lo riempie è altezza. “Molte location ti danno l’opportunità di salire più in alto, e quando puoi farlo ti danno una sensazione più intensa per quanti colori riuscirai a trovare.  Approfitta di tutto quello che trovi – un ceppo, rocce, colline, foglie… E non dimenticate di guardare giù. “In autunno inoltrato, il pavimento della foresta è colorato di foglie dandoti scorci stupendi.

Acqua

Torrenti, insenature, stagni e fiumi possono diventare magici in autunno. Gli alberi diventano fonti di  luce solare e riflettono giallo nel torrente di fronte a te. Quando le foglie cadono, il punto in cui passerai diventa una posizione ottima per la fotografia, in quanto l’acqua ti dà riflessi, contrasti perfetti per lunghe esposizioni.

Obiettivi

Io sono un sostenitore delle lenti più “lunghe”. Ti consiglio un 85mm, 70-200mm e 300mm.

Nebbia

Può ammorbidire e mutare i colori, ma aggiunge l’umore, l’atmosfera, persino il mistero. Se riesci ad alzarti presto e a trovare un pò di nebbia mattutina avrai molti spunti su cui lavorare. Quando entri in un bosco ad esempio gli alberi stanno cominciando a filtrare la luce solare regalando effetti magici.

Oppure se sali sulle colline trovi l’alleato nebbia che può essere un potente e prezioso strumento per enfatizzare la profondità, l’illuminazione, e la forma dei tuoi soggetti.

Esplorare

L’autunno è un ottima stagione per cercare le macchie di colore. Troverai luoghi da fotografare e individuerai altri punti per ritornare più avanti in altre stagioni, e negli anni successivi, i tuoi punti preferiti privati. Puoi trascorrere l’intera giornata nel bosco durante le tue escursioni fotografiche.I crepuscoli sono i momenti migliori, il sole è “tagliente” per un lungo periodo di tempo, i tramonti sono intensi. La luce autunnale porterà colore e texture. L’autunno è una stagione straordinaria per andare alla ricerca di stupende foto di paesaggio dai colori unici.

 


5 commenti

Paolo Filosa · 7 ottobre 2017 alle 09:58

Strade percorse in gioventù, tante belle foto guardando oltre il paesaggio autunnale anche dei piccoli e apparentemente trascurabili dettagli di un tronco, la corteccia con il muschio o un piccolo fungo spuntato dal nulla. Le foglie in terra un tappeto multicolore ora bagnato ora asciutto ,una piccola pozza, occhi e cuore per tutto questo. Reflex e obbiettivi anche!

roberto pavan · 7 ottobre 2017 alle 12:26

grazie, avevo lasciato la macchina fotografica in un cassetto, penso che ora ritirerò fuori…

renato · 11 ottobre 2017 alle 18:37

Stupende immagini

Sandro · 29 ottobre 2017 alle 12:41

Buongiorno Andrea, ti ringrazio per tutti i consigli che dai. Sia in questo caso che in altri tipi di fotografia.

Lucia · 22 novembre 2017 alle 16:02

Grazie mille per tutte queste interessanti nozioni, molto chiare semplici per chi non è professionista, impressionanti le immagini una bellezza che ti attira all’interno di ognuna, amo la fotografia e questi consigli sono oro colato visto che non posso permettermi corsi riviste e quant’altro. Ti ringrazio molto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *