I paesaggi marini sono un’ottima fonte di ispirazione per la fotografia. In effetti è quasi spontaneo tirar fuori la macchina fotografica di fronte ad un paesaggio di mare o, nel caso, dispiacersi per non averla portata.

Ci vogliono comunque delle capacità tecniche per poter trasformare una semplice istantanea di un litorale in una bella fotografia.

Se non fai attenzione ad alcuni dettagli la tua foto potrebbe risultare nient’altro che un banale scatto di una spiaggia.

Uno dei segreti per le fotografie di litoranei è trovare un elemento interessante da inserire nell’inquadratura. L’ideale sarebbero i resti di una nave abbandonata o una vecchia barca ma, dato che non sono così frequenti, è necessario andare alla ricerca di qualche spunto per rendere più interessante la tua fotografia. Quando trovi l’elemento che ti interessa, guardalo da diverse angolazioni e prova a guardarlo con la macchina fotografica rivolta verso di te per renderti conto di come possono cambiare le cose se viste attraverso il mirino o il display LCD.

Per cominciare ecco qui dei suggerimenti da cui prendere spunto per i tuoi paesaggi marini:

 

  1. Vecchio molo e pontili

paesaggi marini 1

Trovare un vecchio molo o un pontile può risolvere il problema di un paesaggio noioso o troppo piatto e dare carattere alla tua foto. Il vecchio molo o il pontile possono diventare il punto focale di un’immagine e renderla interessante.

Quando trovi un vecchio molo abbandonato o un pontile e decidi di scattare la tua fotografia, puoi creare un bel contrasto sfocando l’acqua e mettendo in risalto il soggetto. Per farlo assicurati di usare un filtro a densità neutra 10-Stop. Usare questo filtro servirà a ridurre la quantità di luce e farà si che la velocità di scatto sia più lunga, il che renderà l’acqua sfocata.

 

  1. Faro

Un elemento meno comune che dovresti però sempre cercare in un paesaggio marino è il faro. Il faro è un soggetto magnifico che aggiunge carattere ad una scena altrimenti poco interessante.

 

paesaggi marini 2.jpg

 

Non è facile trovarne, dipende un po’ dal luogo in cui ti trovi…in Italia ad esempio se ne trovano moltissimi in Toscana, la Sardegna è costellata di fari e altre regioni offrono grandi spunti. Se poi invece ti trovi lungo le coste della Bretagna o dell’Irlanda, trovare i fari non costituisce un problema!

 

  1. Alba e Tramonto

Anche se la tua location non offre spunti affascinanti come il faro, il vecchio molo o il pontile, puoi sempre sfruttare l’alba e il tramonto. Sfruttare le luci dell’alba e del tramonto è una delle prime migliorie che puoi apportare alle tue foto, non costa nulla se non la levataccia ma ne varrà la pena!

paesaggi marini 3

Anche se abitualmente non scatti direttamente al sole puoi provare a fare questo esperimento per rendere l’immagine più pittoresca, puoi addirittura scegliere il sole come soggetto della foto.

Assicurati di arrivare prima dell’alba o di restare oltre il tramonto effettivo perché molto spesso il cielo si tinge di mille sfumature e diventa ancora più scenografico.

 

  1. Suggestive conformazioni rocciose

 

Tieni presente che la maggior parte delle fotografie di paesaggi marini saranno costituite da acqua e cielo. Nel cercare delle varianti, presta particolare attenzione a quello che vuoi inserire come primo piano e cerca il migliore disponibile. Ad esempio una particolare formazione rocciosa potrebbe rappresentare un primo piano interessante, accertati di guardare sempre attraverso il mirino prima di scegliere lo scatto migliore, l’aspetto cambia se guardato attraverso la macchina fotografica.

 

paesaggi marini 4

 

Per ottenere un risultato migliore usa un grandangolare e inchinati dietro le rocce.

  1. Motivi sull’acqua

 

A volte la superficie stessa del mare può offrirti grandi spunti per le tue fotografie. Cerca di catturare i motivi che si creano a pelo d’acqua causati dalle correnti e dalle onde.

paesaggi marini 5

Per catturare questi movimenti paricolari delle onde imposta una velocità di scatto più lenta. Di notte la velocità di scatto è naturalmente più lenta a causa della scarsa luminosità. Durante il giorno puoi usare un filtro a densità neutra 10-stop per diminuire la velocità di scatto.

 

  1. Animali

 

Spesso gli ambienti marini e lungo le coste ospitano diverse specie animali. Nei luoghi più selvaggi puoi anche trovarli che girano liberamente altrimenti ci sarà sempre un gabbiamo o qualche altro uccello. Prendi spunto e tieniti pronto a scattare quando inquadri la scena migliore.

 

paesaggi marini 6

 

Dovrai scegliere una velocità di scatto sufficiente che ti permetta di catturare l’animale e fare in modo che risulti nitido. Se, per le tue foto al mare, sei abituato ad usare il treppiede e il filtro a densità neutra devi cambiare un pochino le regole perché altrimenti rischi di ottenere un’immagine sfuocata.

 

  1. Onde in tempesta

Certe volte sono sufficienti le onde per realizzare immagini spettacolari, soprattutto dopo un temporale o quando c’è vento forte e le onde si frangono sugli scogli creando suggestivi spruzzi di schiuma bianca.

 

paesaggi marini 7

 

Usa una velocità di scatto elevata (min. 1/250) per catturare la potenza delle onde. Con una velocità di scatto inferiore le onde risulterebbero sfuocate il che creerebbe movimento ma non trasmetterebbe la forza dell’onda. Se la luce è scarsa devi aumentare l’ISO o incrementare l’apertura per avere una velocità di scatto sufficientemente elevata.

 

  1. Le persone (per dare senso di grandezza)

 

Puoi avere lo sfondo più scenografico di sempre con scogliere a picco sul mare e Calanques ma se chi guarda la foto non riesce a determinarne la grandezza la foto potrebbe non rendere l’effetto desiderato.

 

paesaggi marini 8

 

Aggiungere una persona all’inquadratura risolve questo problema e offre subito un termine di paragone e la giusta prospettiva che rende l’idea di grandezza.

 

  1. Riflessi

 

Talvolta, quando scatti lungo la costa, le caratteristiche del paesaggio circostante si riflettono sull’acqua o sulla sabbia bagnata. Si creano così dei riflessi che rappresentano un ottimo primo piano per le tue fotografie di paesaggi marini.

 

Per catturare i riflessi devi:

 

  1. scattare poco prima dell’alba o dopo il tramonto
  2. impostare un tempo di esposizione che ti permetta di sfuocare l’acqua e mettere in risalto i riflessi.

paesaggi marini 9

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il riflesso non deve per forza essere ben delineato (anche perché l’acqua si muove costantemente e quindi sarebbe pressoché impossibile) l’importante è che sappia trasmettere i toni e i colori del paesaggio. Diminuisci la velocità di scatto e vedi cosa succede, sicuramente è un ottimo spunto per realizzare un’immagine che va oltre una montagnola di sabbia.

 

  1. Nuvole

 

Anche qui, se non hai trovato un vecchio molo, un pontile o una barca abbandonata, puoi sempre contare sulle nuvole. Molto spesso le nuvole costituiscono un elemento suggestivo per le fotografie in luoghi marini. Spesso lungo la costa, proprio per il tipo di clima che si crea fra la terra e il mare, le nuvole assumono forme strane e interessanti.

paesaggi marini 10

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Se scegli le nuvole come soggetto per le tue fotografie assicurati che almeno 2/3 dell’immagine sia sopra la linea dell’orizzonte. Usa un filtro polarizzante, soprattutto nelle ore centrali del giorno.

 

Ultimo suggerimento:

 

la miglior cosa che puoi fare per migliorare la tua tecnica fotografica e le tue foto di paesaggi marini è prendere la fotocamera e uscire alla scoperta di nuovi spunti e soggetti interessanti. Comincia con i 10 suggerimenti di questo articolo e poi cerca il tuo soggetto preferito lungo la costa che sicuramente offre scenari suggestivi e scenografici.

 

Se hai un soggetto marino preferito che non è menzionato nell’articolo lascia un commento e scrivi qual è!

 

 

Categorie: Come fotografare

18 commenti

francesco · 12 agosto 2015 alle 19:27

ottime foto con ottimi consigli

grazie

Franco vitale · 13 agosto 2015 alle 20:04

Seguo con interesse tutti i tuoi articoli. Ho comprato il corso.
Complimenti e continua a dare suggerimenti .
Franco vitale

Dany · 25 agosto 2015 alle 14:00

Sono rimasta praticamente a bocca aperta davanti a queste fotografie! Bellissime. I consigli che dai sono preziosissimi, molto interessanti ed aiutano a vedere il mondo della fotografia sotto aspetti diversi!!! Grazie.
P.s.: comprerò il corso a breve!

Gianni · 22 luglio 2016 alle 12:09

Bellissime foto, ma io in quei posti sarà impossibile che ci vada. Mi piacerebbe vedere miglioramenti di spiagge piatte con mare piatto, Esempio Milano Marittima.

Carla · 22 settembre 2016 alle 18:47

grazie Andrea…le foto sono bellissime e i consigli molto utili!! ..presto acquisterò il corso..

carlisa dal padulo · 11 ottobre 2016 alle 13:08

belle foto, bellissimi ritocchi, ma per il mio gusto sono un po’ “falsi” i paesaggi e il mare….

salvatore di falco · 2 dicembre 2016 alle 16:57

Ottime foto e buonissimi consigli!!!!!!!!!

Francesco B. · 4 marzo 2017 alle 15:34

Utili suggerimenti. Alcune attenzioni le usavo già, però qui sono sistematizzate. Grazie.

Riccardo M. · 7 marzo 2017 alle 00:03

Utilissimi consigli e di facile comprensione, Grazie

Gianluigi Rivolta · 11 marzo 2017 alle 15:10

Consigli molto interessanti.
Grazie

Roberto · 7 settembre 2017 alle 18:22

Ottimi spunti. Grazie

Anna · 11 settembre 2017 alle 17:58

Belle inquadrature,ma foto troppo elaborate in post produzione…la perfezione spesso non ha anima

Roberto Benzi · 23 settembre 2017 alle 00:39

Ciao Andrea, le tue foto mi piacciono un sacco…. viste le diverse condizioni di luce, come fai a stagliare così nettamente il soggetto dallo sfondo, quasi come fosse illuminato da un flash ?

Rosario · 24 settembre 2017 alle 23:50

Grazie per i preziosi consigli.

Annalisa · 1 ottobre 2017 alle 08:43

Grazie dei consigli

Manuela · 1 ottobre 2017 alle 14:38

Cercherò di fare tesoro di questi consigli, grazie.

Sergio · 8 novembre 2017 alle 20:23

Grazie dei consigli

Lucia · 22 novembre 2017 alle 16:50

Grazie anche per questi consigli, sono sarda e non mi stanco mai di fotografare il mare le rocce levigate dal suo imponente lavoro, cieli tersi o infuocati dal sole, onde implacabili e scogliere di ogni genere; non è mai in posa il mare ma ti permette meraviglie che non si ripetono mai…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *